Come scegliere gli accessori per la cucina

cucina arredo

La cucina è il cuore della casa. Da diverso tempo a questa parte, la sua importanza è cresciuta notevolmente. Per rendersene conto, basta citare tutti i programmi che vedono questo ambiente al centro dell’attenzione.

Nel momento in cui ci si trova a scegliere le caratteristiche della cucina, si parte con la selezione dello stile. Successivamente, ci si concentra sugli elementi d’arredo e ci si impegna a scegliere gli accessori di design per la cucina e la tavola.

Quali sono i consigli da seguire in merito all’ultimo aspetto? Nelle prossime righe, abbiamo raccolto alcune dritte utili al proposito.

Ogni dettaglio è buono per mettere in primo piano la creatività

La cucina è il luogo per eccellenza votato alla creatività. Per metterla in primo piano, si può giocare tantissimo con gli accessori. Tra i più popolari al proposito rientra indubbiamente il cavatappi. Basta dare un’occhiata alle proposte messe in primo piano negli ultimi anni da alcuni brand di design, per rendersi conto che questo accessorio è stato reinterpretato in diversi modi, mettendo in primo piano il mondo degli animali, ma anche luoghi votati al divertimento, come per esempio il circo.

L’importanza del riciclo

Quando si parla dei consigli per scegliere gli accessori della cucina, un doveroso cenno deve essere dedicato all’importanza del riciclo. Basta davvero poco per creare una resa visiva speciale. Qualche esempio? Un barattolo di vetro comprato distrattamente e riposto in un armadio, se ha il coperchio i cui colori si intonano con i fiori riposti sul tavolo può diventare un accessorio speciale.

Da non dimenticare, inoltre, è la possibilità di utilizzare vecchi cestini di latta per riporre le posate. Non c’è che dire: con pochi euro, si può dare vita a delle vere e proprie meraviglie!

Non trascurare la finestra

Sono diversi gli aspetti da tenere presenti quando si comincia a scegliere agli accessori per la cucina. Fra le dritte da tenere in conto in questo frangente, troviamo il fatto di non trascurare la finestra. A prescindere dallo stile generale dell’ambiente, soprattutto se la finestra dà su uno spazio verde non deve in alcun modo essere lasciata spoglia.

Anche in questo caso basta poco. Non serve spendere tanto: è sufficiente un nastrino per le tende intonato con il resto dell’arredamento o qualche pianta dai fiori particolari e… il gioco è fatto!

Evita di esagerare con le cromie

Nelle righe precedenti, abbiamo parlato della scelta dei colori. Per quanto riguardo gli accessori, il consiglio ideale prevede il fatto di non esagerare con la quantità di cromie. Idealmente, gli accessori dovrebbero essere di due massimo tre colori.

Anche le stoviglie contano

Quando pensiamo agli accessori per la cucina, la mente corre subito all’orologio, al porta coltelli, ai vasi. Bene, bisogna prendere in considerazione anche le stoviglie. Il colore dei piatti, infatti, deve essere scelto considerando lo stile generale dell’ambiente. Anche se non si è degli amanti della mise-en-place, nel momento in cui ci si siede a tavola e si notano i piatti cromaticamente intonati con il resto dell’arredamento l’effetto è speciale!

Non aver paura di sperimentare

Tenendo conto dei consigli sopra ricordati, è opportuno citare l’importanza di sperimentare con la scelta degli accessori, se si ha voglia. Qualche esempio? In una cucina arredata in stile urban, caratterizzata quindi dalla prevalenza di accessori ed elementi d’arredo in metallo, nessuno vieta di mettere una lavagnetta caratterizzata da una cornice in stile Shabby Chic.

Quello che conta, come sopra specificato, è non esagerare, così da permettere all’elemento differente di spiccare sugli altri presenti nell’ambiente.